Peter Thiel: individualismo ultralibertario e fede cieca nella tecnologia

“Mostrami qualcuno che sa perdere bene e io ti indicherò un perdente”. Peter Thiel, cinquantaquattrenne nato a Francoforte (Germania), è il Signore del libertarianesimo oscuro, il “cattivo” nel romanzo della liberale, progressista e sempre più politically correct Silicon Valley. Espressione più radicale dello spirito imprenditoriale e – per molti – il megalomane e “incubatore” più […]