“Guerra e libertà” con Vittorio Emanuele Parsi

Per questa puntata Abbiamo deciso di intervistare il politologo e accademico italiano VITTORIO EMANUELE PARSI. Abbiamo discusso del suo ultimo libro, intitolato: “Titanic. Naufragio o cambio di rotta per l’ordine“, volendo approfondire numerosi temi geopolitici inerenti al CONFLITTO RUSSO-UCRAINO, tra cui il ruolo decisivo che stanno avendo numerose potenze politiche internazionali all’interno dello scontro, come […]

Un tour di Mosca tra nazionalismo, distorsione e crisi economica

La capitale di uno Stato è un po’ il metro per verificare la situazione generale di un Paese. Se una capitale sta economicamente male, quasi sicuramente anche tutto il resto del territorio è nella medesima circostanza. Prendiamo, perciò, la città sede del Cremlino e capitale della Russia, Mosca. Non ci sono proiettili che esplodono, case […]

Crimini di guerra in Ucraina? Noi russi non ci stiamo

Crimine di aggressione. Crimine di guerra. Crimine di genocidio. Crimine contro l’umanità. Quattro categorie che compongono i più generali crimini internazionali e che, tutti e quattro, potrebbero in qualche modo essere associati all’invasione di Putin in Ucraina. Se per il presidente americano Joe Biden non ci sono dubbi sul dichiarare “genocidio” l’avanzata russa, molti cittadini […]

Russia-Ucraina: la ricerca di in-stabilità degli Stati Uniti

Geograficamente più lontani dalla città di Mosca, gli Stati Uniti stanno svolgendo all’interno di questo sempre più drammatico conflitto una posizione centrale, sia dal punto di vista economico che – soprattutto – da quello ideologico. L’invio costante di armi e le “ricercate” parole del presidente Joe Biden, mettono a dura prova non solo la sopportazione […]

La Turchia si nasconde dietro la guerra in Ucraina

Per alcuni la guerra significa rovina, per altri è una grande opportunità. Se da un lato toglie la vita ad alcuni, ad altri consegna una nuova vitalità e un nuovo campo d’azione. Questo è quello che sta succedendo in Turchia, dove Recep Tayyip Erdoğan (in carica dal 2014 come Presidente) sta provando a destreggiarsi in […]

L’Ungheria è il secondo problema principale dell’Europa

Viktor Orbàn continua a vincere. E nelle elezioni del 4 aprile lo ha fatto con risultati più sorprendenti del previsto. Seppur l’anno scorso il presidente aveva perso la fondamentale maggioranza dei due terzi in Parlamento (che gli permise in passato di modificare duramente la Costituzione a suo favore) e relativi consensi popolari, il Fidesz-Partei ha […]

I rischi dell’isolamento digitale verso la Russia

La guerra tra Russia e Ucraina, come abbiamo potuto osservare in queste settimane, si sta combattendo su molti fronti. Dal conflitto militare a quello culturale, per passare da quello ambientale a quello economico. È uno scontro ibrido a tutti gli effetti, ma che ha visto l’imposizione con estrema forza di un nuovo campo d’ostilità, quello […]

La Slovacchia e i profughi del conflitto

Come prevedibile, la guerra in Ucraina ha scatenato una gigantesca emergenza profughi, con milioni di persone che da Kiev stanno scappando nei Paesi limitrofi in cerca di protezione. Abbiamo già analizzato in un precedente articolo la situazione migratoria dopo poco più di una settimana di guerra, e già 1,5 milioni di persone erano scappate dal […]

Euromaidan, la rivolta ucraina del 2014 in bilico tra insurrezione popolare e golpe di Stato

Novembre 2013. L’attuale presidente filo-russo dell’Ucraina Viktor Yanukòvich si astiene dalla firma di un accordo di associazione UE-Ucraina, restando alleato della Russia di Vladimir Putin e reprimendo le successive manifestazioni con l’intervento delle forze dell’ordine. L’accordo mancato, come mostrato dalla sintesi del testo del Parlamento europeo, aveva lo scopo di iniziare un ambizioso programma di […]

Il battaglione Azov: il nazismo in Ucraina

Mercoledì 16 marzo, Vladimir Putin ha rassicurato in una videoconferenza trasmessa dalla televisione russa il successo e il buon proseguimento dell’invasione in Ucraina. Ha inoltre ribadito, come già fece nella dichiarazione di inizio combattimenti ormai più di venti giorni fa, lo scopo di questa operazione militare: non quella di occupazione dell’Ucraina, ma di innescare “un […]